Le ultime parole famose “Con l’euro salvai l’Italia”,ma non gli Italiani.”Con l’euro salvai l’Italia” Libero e quel “pirla” a Prodi – euro, romano prodi, pirla, libero, mattias mainiero, eurozona, lira, crisi, tasse, giuliano amato – Libero-News.it

“Con l’euro salvai l’Italia” Libero e quel “pirla” a Prodi – euro, romano prodi, pirla, libero, mattias mainiero, eurozona, lira, crisi, tasse, giuliano amato – Libero-News.it.





REWIND!

“Con l’euro salvai l’Italia” Libero e quel “pirla” a ProdiNel giugno 2005 l’Europa era già in crisi e Romano si vantava di tasse e sacrifici. Oggi la moneta unica è al collasso: ci avevamo visto lungoE

ra il 18 giugno 2005, al governo c’era Silvio Berlusconi, l’Europa era in crisi economica e Bruxelles decretava ufficialmente di avere le mani legate. La catastrofe, legata ai mutui subprime, sarebbe arrivata solo 3 anni dopo. Ma già si parlava, in termini critici, di eurozona e moneta unica, con Francia e Olanda che dicevano no alla costituzione comunitaria. Romano Prodi, che di lì a pochi mesi sarebbe ridiventato premier, si vantava: “Con l’euro ho salvato l’Italia”. Bel pirla, titolava causticamente Libero, sferzando il professore con l’articolo di Mattias Mainiero. “Il leader – si leggeva in prima pagina – finge di non sapere che metà Europa non ne può più della moneta unica”. “Solo un vero Professore di fallimento – sottolineava Mainiero – può vantarsi di un naufragio. Dalle parti di Milano direbbero: bel pirla (termine bonario, non si offenda, Professore)”.Bel sacrificio – E via a snocciolare tutte le fatiche fatte per “salvarci”, a cominciare dalla manovra lacrime e sangue di Giuliano Amato nel 1992, roba da 93mila e duecento miliardi delle vecchie lire. “Fu solo l’inizio – ricorda Mainiero – di una lunga serie di Finanziarie che prelevarono tutto il prelevabile per consentire il rispetto dei parametri di Maastricht e per farci avvicinare all’Europa. Chi pagò? Pagammo noi, soprattutto i lavoratori dipendenti e le fasce più deboli”. Bel coraggio – E il 6 per mille dai nostri conti correnti? “La chiamò eurotassa, disse che l’avrebbe restituita e quasi giurò che sarebbe stato l’ultimo sacrificio. Più o meno testuale: una volta entrati in Europa tutto cambierà,la moneta unica ci proteggerà, non ci saranno privazioni e via discorrendo. Conosciamo a memoria la cantilena, e sappiamo anche com’è andata a finire: abbiamo pagato l’eurotassa, non abbiamo riottenuto tutti i soldi sborsati e i sacrifici continuano”. Fu l’inizio della tassazione selvaggia, con un aumento tra 1989 e 1998 del 16,7% dell’imposizione fiscale. Oggi come sei anni fa, i temi sul tavolo sono gli stessi, i dubbi addirittura maggiori. Che Prodi abbia il coraggio di ripetere quel giudizio?
CPY&INCOLLA DA LIBERO http://www.libero-news.it/news/879186/_Con_l_euro_salvai_l_Italia__Libero_e_quel__pirla__a_Prodi.html 28/11/2011

http://vincenzoaliasilcontadino.ilcannocchiale.it/post/2703357.html

 

http://vincenzoaliasilcontadino.blogspot.com/2011/11/con-leuro-salvai-litalialibero-e-quel.html

 

https://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2011/11/28/caccia-alla-volpe-rossa-moodysnon-e-da-escludere-default-multiplo-corriere-della-sera/

 

http://www.splinder.com/myblog/edit/view/659606

 

 

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: