Card Bertone e Bagnasco dopo la chiusura dlla Case di tolleranza aprire i Casini?

 

Tutte balle?Allora,perchè con Comunisti che la vuole distruggerla?

 

Card Bertone e Bagnasco dopo la chiusura dlla Case di tolleranza aprire i Casini?

 

 

 

Capisco,“Folgato sulla Via di Damasco”,ma passati 2000a e 2000mld€ Debito Pubblico che cchesti hanno prodotto e non il Governo Berlusconi che non è per il clientelismo: non aumenterà virtinoginosamente?Questo Partito Catto-Fascista-Comunista che si crede proveniente da una particella,costola di Dio vistato dal Santo Padre?Sappiamo i nodi vengono sempre al pettine o per punire lo Statista Silvio Berlusconi la Chiesa:abbraccio mortale con chi dimostratosi poco Democratici con Prelogativa Napolitano:spiegatemi:Monti che cosa ha fatto tanto straordinariio per la Patria essere nominato Senatore a vita?Poi nelle mani di Casini figliocco del bavoso credendo di aver“salvato l’€”e,adesso l’Italia chiudendo come dice Fini il bordello aprirete di fatto tanti Casini?SMEmorati dopo Merlin,esistenti sabotatori dell’istituto di Famiglia o straparlare al Pulpito“Italia si regge sulla famiglia?Pensaci Giacomino. 

Bagnasco: la società italiana va avanti grazie alla famiglia Immagine pagina

 

 

 

“In Italia checché se ne dica e nonostante difficoltà evidenti, la famiglia tiene e la crisi attuale ha dimostrato ancora una volta che la società italiana va avanti grazie alla famiglia”. Lo ha affermato l’arcivescovo di Genova e presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, nell’omelia che ha pronunciato nel pomeriggio nella cattedrale di San Lorenzo in occasione della Messa per l’iniziativa “50 anni insieme” organizzata dal Comune di Genova per le coppie sposate che quest’anno festeggiano 50 anni di matrimonio.

 

Nell’omelia il porporato ha parlatoanche dell’importanza dei vincoli e dei legami. “Vorrei sottolineare la bellezza dei vincoli – ha detto Bagnasco – perché la nostra cultura ha paura di vincolarsi e sente in qualunque forma di vincolo familiare, amicale, lavorativo, sociale, ecclesiale, un limite. Qualunque forma di vincolo lo

 

avverte come la negazione alla propria libertà, un attentato al proprio io. Non è forse questa la cultura che respiriamo?”.

 

Per il cardinale, invece, “attraverso i vincoli che ciascuno di noi ha liberamente assunto facciamo esperienza di libertà. È attraverso i vincoli di fedeltà che noi raggiungiamo noi stessi. Il vincolo è una ricchezza”. Bagnasco ha sottolineato che “rimanere vincolati alla persona, al lavoro, ai figli ai genitori, al dovere, alla vocazione, è una scelta d’amore, un tessuto solido su cui l’uomo può costruire sé stesso e una società che non si sgretoli, come c’è il rischio oggi”.

 

Genova- 29 dicemb re 2012   

 

http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/bagnasco-italia-si-regge-sulla-famiglia.aspx

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 
Annunci

Tag:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: