Tu fai quello che dico, ma non criticare quello che faccio?Storace rischia 5 anni di galera per una battuta su Napolitano – IlGiornale.it

Tu fai quello che dico, ma non criticare quello che faccio?Storace rischia 5 anni di galera per una battuta su Napolitano – IlGiornale.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tu fai quello che dico, ma non criticare quello che faccio?

Due episodi uno al ITC Schiaparelli, ove il professore di Francese ed Inglese di Marsiglia, ma laureatosi alla Sorbona di Parigi, ci raccontò che ad uno stage vide un cittadino dare uno sberla al bobby: arrestato e processato per direttissima vene condannato al pagamento di 10 sterline. Sul lavoro il mio Boss, meglio dire ladro (beccato) nel concedermi un rimborso 10 mila lire, mi disse che non sapevo leggere il regolamento (da me ed altri scritto) perchè, ero un terrone! Mi nasce un dubbio, non mica sarà abituati a parole straniere e che la lingua madre è diventata optional di ca-pirla più? Sono questi gli uomini delle Istituzioni al posto giusto che stanno affondando la lingua Italiana col Diritto di parola non gli yankee che, Il Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, sancisce, tra le altre cose, la totale libertà di espressione da parte degli individui a prescindere dalla sostanza dei contenuti da essi espressi. In pratica basta solo infangare Berlusconi con media Sinistrorsi che tutto va ben? SMEmo ma non era proprio Re Giorgio Marx II ” che dichiarò avanti eri : «Basta conservatorismi, sul lavoro politiche nuove»?

http://vincenzoaliasilcontadino.blogspot.it/2014/09/tu-fai-quello-che-dico-ma-non-criticare.htmlhttp://www.ilgiornale.it/news/politica/storace-rischia-5-anni-galera-battuta-su-napolitano-1053907.html

http://video.corriere.it/napolitano-basta-conservatorismo/2d19f8fa-4284-11e4-8cfb-eb1ef2f383c6

http://www.storiologia.it/statiuniti/statiuniti.htm


Annunci

Tag:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: